Piazza Salute
Home Page cerca:  Farmacia   Medico
Farmaci e parafarmaci
Prodotti da banco
Patologie
Bellezza e benessere
Controllo della salute
Donna
Esperto
Fitoterapia
Igiene e cura
Infanzia
Omeopatia
Primo soccorso
Salute del cittadino
Sessualitą
Terza etą
Tutela del malato
Vita di coppia
Home page  » Salute del cittadino » Attualitą 
Vaccini iposensibilizzanti: sono utili?

Le allergie delle vie respiratorie (riniti e asma) sono molto diffuse sia in
eta' pediatrica che negli adulti.

La terapia, con concentrazioni gradualmente crescenti, di allergeni
individuati come causa dell'allergia stessa rappresenta, a tutt'oggi, la
terapia piu' diffusa e piu' specifica, come confermato dalle Linee Guida
dell'Organizzazione Mondiale della Sanita' (OMS).

Ma esistono alcune problematiche che vanno evidenziate a proposito
dell'immunoterapia specifica (ITS) sottocutanea, in particolare:

* quando e' opportuno iniziare la terapia;
* tipo di vaccino da utilizzare;
* efficacia: chi deve praticarla e per quanto tempo.

Quando e' opportuno iniziare la terapia.

Nella rinite:

* prime fasi della malattia
* l'allontanamento dell'allergene non migliora la malattia
* il paziente consuma molti farmaci e questi provocano molti effetti
collaterali o indesiderati
* e' presente anche iperreatitvita' bronchiale o asma.

Nell'asma:

* forme lievi e medie controllate,
* mentre nelle forme gravi o incontrollate e' inutile.

L'eta' di inizio dell'ITS deve essere, per i bambini, dai 5 anni in poi, per
evitare, nei soggetti piu' piccoli, l'insorgenza di effetti indesiderati
generalizzati.

Tipo di vaccino da utilizzare

E' importante sottolineare che i vaccini devono contenere 1 o, al massimo, 2
allergeni, un numero superiore di allergeni rischia di "diluirne" la presenza,
e di rendere inutile la somministrazione, diminuendo la quantita' totale.
A tutt'oggi circa il 10% dei vaccini prescritti presenta una quantita' di 3 o
piu' vaccini.
Un ulteriore elemento di complicazione consiste nel fatto che i vaccini hanno:

* potenza allergenica e
* contenuto di allergene maggiore
misurati in maniera diversa fra le varie societa' produttrici e quindi
difficilmente confrontabili.

Efficacia: chi deve praticarla e per quanto tempo

L'efficacia e' dose-dipendente, e la dose di mantenimento deve contenere una
dose di allergene maggiore che va dai 5 ai 20 microg. per iniezione. Alcuni
autori pensano che il dosaggio di 0,6 ml. sia quello ottimale rispetto a quello
di 1 ml., perche' si massimizzerebbero i vantaggi e si minimizzerebbero i
rischi.

La durata del trattamento va dai 3 ai 5 anni, anche se molti autori pensano che
3 anni siano un periodo sufficiente al pieno manifestarsi degli effetti
terapeutici.

Esistono allergie a varie sostanze, e la risposta all'ITS sembra essere buona
sia nelle riniti che nell'asma, in particolare:

Pollinosi
Buona risposta clinica, con riduzione del consumo di farmaci. La sospensione
dell'ITS non provoca ricaduta.

Allergeni perenni
Efficace sia nei rinitici che nell'asma, meglio nei bambini.

Pelo di gatto
Efficace nel ridurre la reattivita' bronchiale, con miglioramento delle
condizioni cliniche, anche in presenza di esposizione all'allergene.

Muffe
Nei pochi casi di rinite ed asma che si verificano l'ITS risulta efficace.

Acari
Allergia molto diffusa, l'ITS e' efficace, ma la sospensione puo' provocare una
ricaduta della patologia.

Sicurezza dell'ITS
Molti Medici sono preoccupati dai possibili effetti collaterali sistemici che,
in alcuni casi, si sono rivelati mortali ma, sono stati identificati alcuni
fattori di rischio che hanno contribuito a determinare gli eventi gravi sopra
descritti, essi sono:

* reattivita' cutanea elevata (alti livelli di IgE)
* errori di dosaggio
* asma attiva e non controllata
* assunzione di beta-bloccanti
* utilizzazione di nuovi lotti di vaccino
* ITS somministrata in presenza di un peggioramento dei sintomi
quindi bastera' fare attenzione a questi fattori per minimizzare il rischio di
eventi collaterali gravi.

Nuovi vaccini
Fra le nuove modalita' di somministrazione dei vaccini, che possono
rappresentare un'alternativa all'ITS classica -sottocutanea- quelli che hanno
dato risultati piu' interessanti (seppure da approfondire ulteriormente) sono:

* la via sublinguale (il vaccino viene tenuto sotto la lingua per 2-3 minuti e
poi viene sputato), e quella
* intranasale

ambedue sono valide negli adulti per acari, graminacee, parietaria ed ambrosia.

 
«« indietro