Piazza Salute
Home Page cerca:  Farmacia   Medico
Farmaci e parafarmaci
Prodotti da banco
Patologie
Bellezza e benessere
Controllo della salute
Donna
Esperto
Fitoterapia
Igiene e cura
Infanzia
Omeopatia
Primo soccorso
Salute del cittadino
Sessualitą
Terza etą
Tutela del malato
Vita di coppia
Home page  » Omeopatia » Pronto soccorso omeopatico 
Le proprieta' benefiche della malva

Fin dall'antichita' la malva era nota per le sue proprieta' altamente
benefiche: veniva utilizzata come rimedio naturale contro il mal di
denti, l'artrite e le malattie della pelle.

Se ne adoperano soprattutto le foglie, ma anche i fiori trovano buone
applicazioni.

L'infuso in acqua calda a mo' di tisana, e' il modo piu' consueto di
utilizzazione. E' ideale per calmare la tosse, il mal di stomaco, le
infiammazioni delle vie urinarie, quelle intestinali e per la stitichezza.
In questi ultimi due casi si puo' somministrare anche in clisteri.

Grazie all'alto contenuto di mucillagine, la malva e' particolarmente
indicata nelle infiammazioni delle mucose, soprattutto
delle vie respiratorie e del tratto gastrointestinale, dove
le mucillagini leniscono le mucose infiammate formando uno
strato protettivo.

La malva trova applicazioni anche ad uso esterno ed e' particolarmente indicata
nelle infiammazioni delle gengive. Nei dolori di denti si trova sollievo
con una foglia fresca schiacciata e premuta sulla carie.

Le foglie fresche spremute sulle punture di insetti, ne impediscono il
gonfiore e ne attutiscono il dolore.

Le sue foglie si applicano anche come cataplasma, scaldate, sulle
infiammazioni della pelle, per calmare artriti e gottosi.

Con il decotto di malva o anche con le foglie fresche, cotte e ridotte a
poltiglia, si preparano maschere di bellezza per tonificare il viso e ridare
elasticita' alla pelle.
 
«« indietro