Piazza Salute
Home Page cerca:  Farmacia   Medico
Farmaci e parafarmaci
Prodotti da banco
Patologie
Bellezza e benessere
Controllo della salute
Donna
Esperto
Fitoterapia
Igiene e cura
Infanzia
Omeopatia
Primo soccorso
Salute del cittadino
Sessualitą
Terza etą
Tutela del malato
Vita di coppia
Home page  » Infanzia » Attualitą 
ADUC: giocattoli come sceglierli

Arrivano le festivita' natalizie e con esse la famosa sacca
piena di giocattoli. Tanti giocattoli a disposizione ripresentano la questione sicurezza. Le norme sulla sicurezza dei giocattoli, per i minori di anni 14,
sono state fissate da una direttiva comunitaria e dal successivo decreto legislativo applicativo (1).

Sulla confezione devono essere indicate, in lingua italiana:

- la marcatura CE (Conformita' Europea);
- il nome del fabbricante o dell'importatore;
- l'indicazione dell'eta' del bambino;
- le avvertenze per l'utilizzo.

Purtroppo il marchio comunitario "CE" non garantisce un bel nulla. La marcatura e' apposta sui giocattoli dai produttori o dagli importatori, e dovrebbe certificare la rispondenza alle norme di sicurezza europea, ma gli stessi non
sono tenuti alla verifica e non sono responsabili in caso di incidenti. La stragrande maggioranza dei giocattoli proviene dai Paesi asiatici (Cina in particolare) dove la garanzia del rispetto delle norme europee lascia piuttosto
a desiderare.

Situazione assurda per la quale l'etichetta CE non e' una garanzia di sicurezza ma una semplice garanzia giuridica. Il Ministero delle Attivita' Produttive dovrebbe sopperire, ma ci risulta che si muove solo su segnalazione. In Italia
ci sono due organismi privati che effettuano test e rilasciano il relativo attestato: l'Istituto per il marchio di qualita' (IMQ), che fa test sui giocattoli elettrici, e l'Istituto italiano sicurezza giocattoli, che esegue
controlli.

Sottoporsi ai controlli degli Istituti non e' obbligatorio percio' al consumatore, che paga salato un giocattolo per i propri figli, consigliamo di rimboccarsi le maniche e fare test autonomi, verificando la tenuta delle cuciture, dei bottoni, degli occhi e del tessuto.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc.
(1) Direttiva n. 378/1988. D.Legs. n.313/1991.
 
«« indietro