Piazza Salute
Home Page cerca:  Farmacia   Medico
Farmaci e parafarmaci
Prodotti da banco
Patologie
Bellezza e benessere
Controllo della salute
Donna
Esperto
Fitoterapia
Igiene e cura
Infanzia
Omeopatia
Primo soccorso
Salute del cittadino
Sessualitą
Terza etą
Tutela del malato
Vita di coppia
Home page  » Home Page 
Al Professor Dario Di Francesco il prestigioso Grand Prix Scientifique 2008. 12 Giugno 2008

Il prestigioso premio della Fondazione LeFoulon-Delalande conferito quest'anno
al professor Dario DiFrancesco per la scoperta del meccanismo cellulare (canali
ionici del pacemaker) alla base della generazione e regolazione del ritmo
cardiaco.

Il professor Dario DiFrancesco oggi ha ricevuto il piu' prestigioso premio nel
campo della ricerca cardiovascolare, il Grand Prix Scientifique, per la
scoperta dei canali If, (the cardiac pacemaker 'funny'current), responsabili
del funzionamento della generazione dell'attivita' spontanea e controllo del
ritmo cardiaco (pacemaker naturale).

La scoperta del prof. DiFrancesco apre nuovi scenari in campo clinico e
farmacologico, in particolare ha permesso di sviluppare
Procoralan®(ivabradina), il primo farmaco selettivo che agisce sui canali
"funny" in maniera specifica, senza compromettere altri parametri della
funzione cardiovascolare e che, per questo motivo, e' considerata terapia di
elezione.

La scoperta dei canali If

Il cuore batte ritmicamente grazie all'esistenza di una struttura a forma di
mezzaluna (nodo senoatriale) situata nell'atrio destro del cuore, che prende il
nome di pacemaker naturale. Le cellule ivi localizzate generano attivita'
elettrica spontanea e ripetitiva, regolando cosi' la frequenza del
battito cardiaco.

Gia' alla fine degli anni '70, Dario DiFrancesco avvio' lo studio dei
meccanismi cellulari che presiedono alla generazione dell'attivita' elettrica
spontanea e ripetitiva che permette al cuore di contrarsi ritmicamente, ovvero
i canali ionici If.

Nel documento pubblicato nel 1979 insieme a Hilary Brown e Susan Noble (Brown,
DiFrancesco & Noble 1979), DiFrancesco e i suoi collaboratori descrivono per la
prima volta i canali If dove "f" sta per "funny", cosi' chiamati per via delle
loro caratteristiche del tutto inusuali rispetto ad altri canali cardiaci fino
ad allora conosciuti.

Negli ultimi dieci anni studi epidemiologici basati su evidenze scientifiche
hanno dimostrato che un'elevata frequenza cardiaca comporta un rilevante
incremento del rischio di eventi cardiovascolari, come per esempio l'ischemia
cardiaca. Questo e' vero sia nella popolazione generale, che, soprattutto, in
quella con patologie cardiovascolari (es. angina, ipertensione e infarto).

Dato il ruolo specifico dei canali "funny" nella generazione dell'attivita'
spontanea e nel controllo del ritmo cardiaco, essi rappresentano chiaramente un
bersaglio valido per lo sviluppo di trattamenti farmacologici ad hoc.

Dalla scoperta all'applicazione terapeutica innovativa

La scoperta della possibilita' di poter intervenire in maniera selettiva sui
canali If ha permesso a Servier di sviluppare un farmaco selettivo: Procoralan
(ivabradina).

La molecola blocca l'attivita' dei canali If e riduce esclusivamente la
frequenza cardiaca. Essendo selettiva, non presenta gli effetti indesiderati
classici degli altri farmaci, come per esempio, il broncospasmo o la riduzione
della contrattilita' del miocardio.

Procoralan, ad oggi, e' disponibile in 45 paesi europei.

E' attualmente in corso un ampio studio, BEAUTIFUL, che ha come obiettivo la
verifica degli effetti benefici di Procoralan in termini di morbidita' e
mortalita', su un'ampia coorte di pazienti affetti da coronopatie. I risultati
saranno presentati all'ESC (European Society of Cardiology) che si terra' a
Monaco nel mese di settembre.

Procoralan ha ricevuto il prestigioso premio Galien 2008.


La Fondazione LeFoulon-Delalande/L'Istituto di Francia /Il Premio

L'Istituto di Francia - La Fondazione LeFoulon-Delalande attribuisce ogni anno
un premio ad un ricercatore che abbia portato un significativo contributo alla
fisiologia, biologia o medicina cardiovascolare. Il premio e' giunto quest'anno
alla settima edizione. Il Grand Prix scientifique 2008, il premio piu'
prestigioso nel campo della ricerca cardiovascolare, e' stato attribuito su
proposta di una giuria scientifica internazionale, presieduta dal Prof. Alain
Carpeniter, a Dario DiFrancesco, Direttore del Laboratorio di Fisiologia
Molecolare e Neurobiologia presso l'Universita' degli Studi di Milano.


Comunicato stampa: Noesis Comunicazione
 
«« indietro